Il tramonto dell'Euro



Il tramonto dell'EuroDopo Quattro Anni Di Recessione I Testi Sulla Crisi Non Mancano La Maggior Parte Per Propone Ricette Per Salvare L Euro Da Se Stesso, Modificando Le Regole Europee Ne Mancava Uno Che Si Ponesse Il Problema Di Salvare I Cittadini Dall Euro.Sfondando La Barriera Dei Luoghi Comuni, Questo Libro Illustra Il Legame Fra L Euro E La Disintegrazione Economica E Politica Dell Eurozona, Descrive Le Modalit E Le Conseguenze Pratiche Di Un Eventuale Percorso Di Uscita E, Infine, Indica La Direzione Lungo La Quale Riprendere Dopo L Infelice Parentesi Dell Unione Monetaria Un Reale Percorso Di Integrazione Culturale, Sociale Ed Economica Europea.Un Altro Euro Non Possibile La Sua Fine Segner L Inizio Di Un Altra Europa, Possibile E Desiderabile Se Accettiamo Questo Metodo, Non Ci Sono Limiti A Quello Che Ci Potr Essere Imposto E L Unico Modo Per Opporci Rifiutare L Euro, Il Segno Pi Tangibile Di Questa Politica E Dei Suoi Fallimenti.Alberto Bagnai Nato A Firenze E Si Laureato In Economia Alla Sapienza Di Roma, Dove Ha Conseguito Il Dottorato In Scienze Economiche Professore Associato Di Politica Economica Presso Il Dipartimento Di Economia Dell Universit Gabriele D Annunzio Di Chieti Pescara Si Occupa Di Economie Emergenti E Della Sostenibilit Del Debito Pubblico Ed Estero E Ha Pubblicato Saggi Su Riviste Scientifiche Nazionali E Internazionali Il Suo Blog Goofynomics.blogspot.it Diventato Un Importante Punto Di Riferimento Per L Analisi Della Crisi Dell Eurozona.

Bagnai was born in 1962 in Florence After moving to Rome in 1971, he studied economy at the Department of Public Economics of the University of Rome La Sapienza He graduated in economy and commerce, at the age of 27, in 1989 with an econometrics thesis on Procedures for the estimation and verification of econometric hypotheses he then discussed a PhD thesis in Economy in 1994 with a dissertation on Sustainability and dynamic pathways of public debt in Italy.In 2005 he became associate professor of economic policy at the Faculty of Economics of the Gabriele d Annunzio University of Chieti and Pescara Since 2012 he is associate researcher at CREAM at the University of Rouen in France and since 2013 he has been a member of the board of the International Network for Economic Research In the same year he formed the Italian Association for the Study of Economic Asymmetries, which he currently chairs.In 2012 he published the successful book Il tramonto dell euro The decline of the euro.With a strongly Eurosceptic and anti globalist orientation, Bagnai calls himself a post Keynesian economist and adheres to the orthodox vision expressed by economists such as James Meade, Anthony Thirlwall and Martin Feldstein, according to which there are no structural assumptions for Europe to equip itself of a single currency Bagnai also defines himself as a Left wing populist.In the general election of 2018 he was elected Senator among the ranks of the Northern League.

[Read] ➳ Il tramonto dell'Euro ➻ Alberto Bagnai – Heartforum.co.uk
  • Paperback
  • 414 pages
  • Il tramonto dell'Euro
  • Alberto Bagnai
  • Italian
  • 13 January 2017
  • 8897949282

10 thoughts on “Il tramonto dell'Euro

  1. Valerio Amanti says:

    Avevo letto alcuni post del blog di Bagnai e avevo cominciato a nutrire qualche dubbio sulla bont dell euro, cos ho voluto approfondire e ho comprato questo libro Bagnai dimostra ottime doti di divulgatore, ma questo non un libro di divulgazione economica sull euro, solo un pamphlet polemico e tutto volto a dimostrare la tesi di partenza L uso dei dati assolutamente strumentale, presenta in continuazione correlazioni fra dati economici e l avvento dell euro senza spiegare niente, ma da Avevo letto alcuni post del blog di Bagnai e avevo cominciato a nutrire qualche dubbio sulla bont dell euro, cos ho voluto approfondire e ho comprato questo libro Bagnai dimostra ottime doti di divulgatore, ma questo non un libro di divulgazione economica sull euro, solo un pamphlet polemico e tutto volto a dimostrare la tesi di partenza L uso dei dati assolutamente strumentale, presenta in continuazione correlazioni fra dati economici e l avvento dell euro senza spiegare niente, ma dando per scontato che supportino la sua tesi anti euro E questo lo porta anche a contraddirsi, ad esempio nella seconda met degli anni 80 l ingresso nello SME forte causa il peggioramento nella bilancia commerciale, per nello stesso periodo il costo del debito diminuisce, ma non per l ingresso nello SME forte, ma per misteriose virt del debito crescente Potrebbe essere un esercizio intellettuale con il suo perch , se non fosse che l autore ci ha costruito una carriera politica, il che lo rende un libro pericoloso

  2. Davide says:

    Se il mercato fallisce, lo Stato deve subentrare, non solo per raccogliere i cocci indebitandosi per ricapitalizzare le banche fallite e per rilanciare l economia , ma anche e soprattutto per ristabilire regole e riprendere una parte attiva nel sistema economico in particolare, nel circuito risparmioinvestimento La lezione della crisi quindi contraria a quanto i pretoriani delle istituzioni internazionali come la troika, mossi da evidenti interessi di parte, ci ripetono Ridurre l impron Se il mercato fallisce, lo Stato deve subentrare, non solo per raccogliere i cocci indebitandosi per ricapitalizzare le banche fallite e per rilanciare l economia , ma anche e soprattutto per ristabilire regole e riprendere una parte attiva nel sistema economico in particolare, nel circuito risparmioinvestimento La lezione della crisi quindi contraria a quanto i pretoriani delle istituzioni internazionali come la troika, mossi da evidenti interessi di parte, ci ripetono Ridurre l impronta dello Stato, cedere sovranit p 178 La vera vittima dell euro l Europa Come abbiamo detto, ripetuto, e, spero, contribuito a dimostrare, la gestione del processo di integrazione europea, ispirata in teoria e nelle conferenze stampa ad alti ideali condivisi, ma condotta in pratica e nelle stanze di Bruxelles in nome di interessi di classe e strategici particolaristici, ha condotto dove doveva condurre a una lacerazione del tessuto sociale e identitario del continente di proporzioni mai sperimentate dalla seconda guerra mondiale in poi p 376

  3. Davide Corizzo says:

    Un libro davvero interessante se si vuole sapere di pi sull euro e come sono cambiate le nostre vite dall introduzione della moneta unica Aggiungo che un testo controverso per la tesi dell autore che si schiera nettamente a favore dell eventuale uscita dall euro da parte dell Italia Se la lettura fosse pi scorrevole avrei dato sicuramente 5 stelle invece di 4.

  4. Gabriele Bini says:

    Libro faticoso da leggere se non si ha una buona infarinatura di economia ma fondamentale per capire quali siano le ragioni della crisi, non solo economica ma anche democratica, che attanaglia l Italia e tanti altri paesi dell UE.

  5. Tancredi says:

    Scritto in maniera raccapricciante, assomiglia pi a un romanzo distopico che ad un analisi economica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *