Prossima fermata Trambusto

Prossima fermata Trambusto❮PDF / Epub❯ ✅ Prossima fermata Trambusto Author Luca Gallo – Heartforum.co.uk Amazing ePub Prossima fermata Trambusto Author Luca Gallo This is the best favorite book format Paperback and others 280 pages and has a text language like Italian isbn 9788897440130 Amazing ePub, Prossima fermata Trambusto Author Luca Gallo This is the best favorite book format Paperback and others pages and has a text language like Italian isbn .

.

Prossima fermata Trambusto PDF ↠ Prossima fermata
  • Paperback
  • 280 pages
  • Prossima fermata Trambusto
  • Luca Gallo
  • Italian
  • 24 February 2016
  • 9788897440130

13 thoughts on “Prossima fermata Trambusto

  1. Malacorda says:

    Com’è bella l’amicizia uando nasce da episodi di vita vera vissuta E uesto è il tema di cui parla il libro E anche dell’amicizia tra cane e padrone E’ un bel racconto diverte e fa riflettere Ed è bello che ci sia ualcuno che abbia voglia di raccontare e raccontarsi Ambientazione metropolitana ben costruita personaggi a cui ci si affeziona immediatamente Nell’avvicendarsi degli episodi vengono dosati sapientemente fantasia realismo umorismo malinconia Lettura consigliatissima ora procedo a mettere in wl anche il primo romanzo di uesto bravo autore

  2. Silvia says:

    Da lapantofoladigitalewordpresscomNell’edizione cartacea di uesto libro mi ero imbattuta già al Salone del Libro parlando di copertine con i ragazzi di Intermezzi e un loro autore di uali mi colpissero di più e del rapporto fra la grafica e il contenuto Devo ammettere che la copertina di Prossima fermata Trambusto non mi aveva entusiasmata tuttora uello ‘sgorbietto’ mi inuieta un po’ Ma il titolo è tutta un’altra storia evoca un divertente marasma calato in una realtà fatta di uotidianità e semplicità A cui va aggiunta la splendida ambientazione torinese che è guarda caso la mia città d’adozione Alla fine è stato per colpa di uesto titolo allegro che mi sono allontanata per una volta dalla narrativa ebraica dai resoconti di imprese alpinistiche e dai grandi classici E non me ne sono affatto pentitaLa storia prende il via come una commedia degli euivoci senza però scadere nell’assurdo Tarek si trova letteralmente in mezzo a combattimenti fra cani Chioma sabota i freni della moto del pony express rivale Lama viene ingiustamente accusato di stupro Le vite dei tre protagonisti dai nomi improbabili e dalle storie personali molto diverse si incrociano a Trambusto un’isola che non c’è come l’ha giustamente definita Marta Traverso nella sua recensione un parco trasformato in un innovativo riformatorio per ‘piccoli’ criminali un utopico progetto sociale di riabilitazione e reinserimento Nei tram adibiti a ‘unità abitative’ uesti tre ragazzi si scoprono uomini proprio come nel migliore dei romanzi di formazione affrontano il loro passato e il loro rocambolesco presente per costruirsi un futuro che sa di riscatto e realizzazione personaleIn uesta favola del 21esimo secolo non ci sono lupi cattivi o matrigne invidiose ma corruzione droga razzismo sfruttamento sessuale politica combattimenti clandestini uesti temi difficili vengono trattati con delicatezza sono spunti attorno a cui la storia viene costruita che non appesantiscono uella che è una divertente commedia ma che fanno comunue riflettere sul mondo là fuoriSPOILER Ed è davvero una favola moderna che trasmette speranza e fiducia nel prossimo in cui l’amicizia la tolleranza e la giustizia alla fine trionfano Non male Ogni tanto serve proprio una lettura ottimista

  3. Intermezzi Editore says:

    Rassegna stampa Recensione su Chronica Libri Recensione su Libri Recensione su Tazzina di caffé Recesnione su Dietro le uinte Recensione su Gli amanti dei libri Recensione su MondoScrittura Intervista all'autore su Radio Energy Recesnsione su La stamberga dei Lettori Silvia Triverio su La pantofola digitale Recensione su Lankelot Marta Traverso su Prove tecniche di sogni

  4. La Stamberga dei Lettori says:

    Tre storie di vite molto nella Torino odierna Christian Zingaro detto Lama è un ragazzo difficile ma dall’animo spiccatamente sensibile all’arte con un passato fatto di droga e violenze domestiche Tarek Khiari sfoggia un italiano ed è nato in Italia ma a causa delle sue radici tunisine non riesce ad integrarsi in una società razzista Riccardo Brunero è figlio di buona famiglia che fino alla maggiore età ha dovuto giocare un ruolo ben preciso e che poi ha deciso di ribellarsi al suo destino I tre incroceranno i loro destini all’interno dei tram del progetto di recupero Trambusto innovativa idea dell’architetto Scarpitta per un reintegro meno doloroso nella società di chi ha commesso reati minoriIl primo romanzo di Luca Gallo “Come l’insalata sotto la neve” è stato promosso a pieni voti da Tancredi nel nostro blog “Prossima fermata Trambusto” si attesta su un livello alto confermando il talento dell’autore Lo stile mi ha ricordato un po’ Ammaniti senza però essere un copia carbone Belle ed originali le similitudini e le metafore di cui la prosa è infarcita rendono agevole la lettura e sono piazzate sempre al momento giustoContinua suhttpwwwlastambergadeilettoricom

  5. Cetta De Luca says:

    uando la narrazione viene annunciata da “Ode al cane” di Pablo Neruda ha tutta la mia attenzione e la mia stima Ma non lasciamoci fuorviare Non è una storia di naturalisti attivisti social animalisti popolar populisti anti ualcosa No uesta è una storia di adolescenti raccontata così bene che pare sia un adolescente con gran talento a scriverla E forse Luca Gallo l’adolescente che è in lui non l’ha mai perso Trasformato magari per saperlo meglio leggere negli occhi di chi incontra ma non persoCome ho avuto modo di dire nel salotto di Tempoxme “Prossima fermata Trambusto” è un libro in cui l'educazione e la speranza per la costruzione di un futuro il recupero di radici forti il baobab citato alla fine che non possano essere sradicate da folate di vento sono la base di tutto E considerando che uesto ruolo uello di educare preparare i giovani ad affrontare la vita dovrebbe essere dei genitori in primis certo ui gli adulti non ne escono bene Si delega sempre a ualcun altro l’architetto Scarpitta ideatore di Trambusto che è estraneo; lo zio di Tarek che non ha scelta perché il ragazzo resta orfano forse perché la nuova generazione di adulti di oggi ha paura della responsabilità di allevare la prossima Un estraneo in fondo può sempre mantenere uel distacco emotivo che serve per prendere decisioni anche scomode a volteTrambusto è un progetto di recupero di adolescenti con ualche problemino con la giustizia roba lieve per cui il carcere è davvero troppo E in uesto luogo un villaggio di autobus abbandonati e recuperati si ritrovano giovani le cui vite si sono già incrociate in ualche modo nel prima e che ui nel durante e nel poi si cementano Sullo sfondo ma neanche poi tanto una Torino in cui tutti coesistono mondi satelliti che in ualche modo si incontrano Gli emigranti di ogni sud ci sono tutti perché Torino ha mille volti uelli di chi la abita e la vive e la rende un po' a sua misura eppure resta distaccata Forse Trambusto è un po' la sua rappresentazione un'isola nell'isola cittadina in cui finalmente le diverse realtà sono obbligate a incontrarsi davveroE così avviene per Tarek Lama e Chioma diversità che si incrociano e che sviluppano un nuovo senso di solidarietà uella spinta che si chiama coraggio di vivere e che li porterà in uella direzione inevitabile che si chiama futuro Per fortunaLuca Gallo è uno scrittore ma è anche un insegnantee ui mi verrebbe da dire che ogni scrittore è anche un insegnante sempre e uello che si nota davvero molto bene nel romanzo è l’educatore che c’è dietro che non sale in cattedra mai ma che sta accanto parlando la stessa lingua degli allievi per capire e farsi capire che ne assorbe gli umori e le passioni per aiutare a trasformarli in opportunità Luca Gallo lo scrive così uesto suo libro con uno straordinario linguaggio “vicino” al lettore e alla storia E con tutta l’energia pulita fluida luminosa di chi la passione ce l’ha dentro

  6. Daniele says:

    storie di vite molto nella Torino odierna Christian Zingaro detto Lama è un ragazzo difficile ma dall’animo spiccatamente sensibile all’arte con un passato fatto di droga e violenze domestiche Tarek Khiari sfoggia un italiano ed è nato in Italia ma a causa delle sue radici tunisine non riesce ad integrarsi in una società razzista Riccardo Brunero è figlio di buona famiglia che fino alla maggiore età ha dovuto giocare un ruolo ben preciso e che poi ha deciso di ribellarsi al suo destino I tre incroceranno i loro destini all’interno dei tram del progetto di recupero Trambusto innovativa idea dell’architetto Scarpitta per un reintegro meno doloroso nella società di chi ha commesso reati minoriIl primo romanzo di Luca Gallo “Come l’insalata sotto la neve” è stato promosso a pieni voti da Tancredi nel nostro blog “Prossima fermata Trambusto” si attesta su un livello alto confermando il talento dell’autore Lo stile mi ha ricordato un po’ Ammaniti senza però essere un copia carbone Belle ed originali le similitudini e le metafore di cui la prosa è infarcita rendono agevole la lettura e sono piazzate sempre al momento giusto Un po’ compiaciuto e a volte poco attinente l’uso dei testi delle canzoni ma uello può essere considerato un difetto minore a seconda dei gusti personali I tre personaggi principali sono caratterizzati fin nei minimi dettagli tanto che si nota il lavoro di ricerca fatto dall’autore Il lettore non faticherà affatto a sentirli credibili anche nelle situazioni più bizzarre sapientemente dosate lungo lo svolgersi della trama Di contro l’ambientazione risulta abbastanza anonima e poco influenza lo svolgimento tanto che alcuni personaggi secondari parlano e agiscono come dei romani più che come dei torinesi Nonostante descrizioni particolareggiate la città non prende mai vita e rimane sempre in secondo piano un po’ come la scenografia di un teatro Un paio di sedie e un tavolo non bastano a far sentire lo spettatore in una stanza se gli attori continuano ad agire come se fossero in strada uesto però rimane un difetto abbastanza marginale grazie anche ai colpi di scena di una trama ricca e coinvolgente che un po’ si impantana nel finale a mio avviso un po’ troppo tirato via In conclusione “Prossima fermata Trambusto” di Luca Gallo merita di essere letto nonostante probabilmente non piacerà a tutti I temi trattati sono ruvidi e forse un po’ più di ironia non avrebbe guastato Il romanzo non è però di nicchia anzi Visto che siamo in estate sotto l’ombrellone sicuramente farà la sua ottima figura e l’autore ha il talento necessario per rimanere nel cuore dei lettori anche di inverno

  7. PatriziaBi says:

    Due opinioni nettamente distinte seppur nessuna delle due entusiaste di uesto romanzo corale di Luca GalloCiò che mi sono chiesta continuamente leggendo uesto libro è uanto il mio giudizio sul testo avrebbe influenzato uello sulla storia e la tenuta della trama e viceversa il condizionamento c’è stato ed un valore rilevante l’ha avuto il testo inteso come costruzioni sintattiche e lessicali grammatica punteggiaturaCiò che mi sono trovata tra le mani è un testo in cui ciò che è da demolire ha un peso specifico decisamente superiore a ciò che salverei uesta considerazione mi ha portata ad interrompere per sfinimento la lettura più volte per decidere poi definitivamente di rimettere in gioco me stessa e dare una chance alla storia ho portato a conclusione la lettura del romanzo non senza rallentamenti delusioni e certezze disarmanti che mi hanno convinta che la Casa editrice abbia fatto un editing sul testo a luci spente o abbia affidato la correzione della bozza e la revisione finale del testo ad un analfabetaVoglio credere che l’editing sia stato fatto anche se la circostanza grave e discutibile di non averlo fatto sarebbe in uesto caso un’attenuante Voglio credere che l’editing abbia avuta una ualche parte nella stesura di uesto testo perchè confido nella serietà della giovane e promettente Casa editrice la cui valida e condivisibile scelta di pubblicare uesta storia ritengo e spero sia stata accompagnata da un lavoro editoriale a 360° svolto al massimo livello e comprendente appunto anche la fase dell’editingHo tuttavia serie difficoltà a giustificare e comprendere talune “visioni” lessicali grammaticali sintattiche ortografiche che non appoggerebbe neanche il più strenuo sostenitore della sperimentazione linguistica e dell’avanguardia letteraria Marinetti al riguardo storcerebbe inesorabilmente i suoi baffi seriosiPatrizia continua su

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *